Colle di Tora

Cristicchi, investire su giovani

Procede il restauro del Teatro comunale dell'Aquila, uno dei cantieri più importanti nella città che si avvicina al decennale del terremoto del 6 aprile 2009. Il restauro, avviato nel 2015, ha affrontato un iter travagliato per adempimenti amministrativi e procedurali. "Ora è in fase avanzata per quanto riguarda consolidamento murario, adeguamento funzionale e restauro dei decori. Mancano impiantistica e fase di arredo" racconta il direttore dei lavori Augusto Ciciotti, del Segretariato regionale Mibact. La fine dei lavori è stimata entro il 2020. Entrarvi "è un'emozione fortissima. Sogno questo teatro pieno di ragazzi. Bisogna investire su di loro" commenta durante la visita in cantiere Simone Cristicchi, direttore artistico del Teatro Stabile d'Abruzzo. L'ente con il sisma ha perso la sede storica, ma gli spettacoli non hanno mai conosciuto crisi e vanno in scena nel Ridotto, che però ha capienza di 200 posti e può ospitare solo il cartellone e non i laboratori che l'attore romano ha in programma.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie